Trattamenti con Ozono: come funziona e quali benefici abbiamo.
Gennaio 8, 2021
Show all

TOELETTATURA: Ogni quanto lavare il cane o il gatto.

Finalmente abbiamo preso il nostro tanto desiderato amico a 4 zampe e adesso iniziamo a domandarci, ogni quanto portarlo in Toelettatura?

Vedremo in questo articolo ogni quanto lavare il proprio amico peloso e che rischi si corrono nel lavarlo a casa o con prodotti non adatti alla loro cute.

La toelettatura è molto importante per la manutenzione del pelo del nostro cane o gatto e, diversamente da come si possa pensare, non ci sono particolari controindicazioni se viene fatta con costanza settimanale o mensile purché non si superino i 25-30 giorni tra un bagno e l’altro.

Spesso i proprietari di cani, soprattutto di piccola taglia, pensano che lavare il proprio cane con troppa frequenza possa danneggiare la struttura del pelo, nulla di più falso, anzi è bene sottolineare che è proprio il contrario. 

Il pelo di un cane va trattato e manutenuto con frequenza proprio per far si che la sua struttura venga mantenuta alla perfezione per evitare che si annodi e che magari attragga parassiti che poi sono i principali portatori di malattie spiacevoli.

Inoltre, il Toelettatore, con appositi prodotti professionali e trattamenti ristrutturanti, eliminerà nodi e pelo in eccesso favorendo i processi di muta e quindi evitando la notevole perdita di pelo che si presenta spesso in casa, sui vestiti ed in auto.

 

Perché non lavare il cane in casa?

 

 

Il Toelettatore è una figura professionale che ha seguito dei corsi e continua a formarsi periodicamente attraverso stage ed altri percorsi formativi.

Durante il bagno, un professionista, sa scorgere possibili problemi alla cute o al pelo e sa porvi rimedio grazie agli studi fatti ed i continui corsi di aggiornamento che segue.

Una dermatite, in un cane a pelo lungo, sarà difficile da notare dal proprietario e se non arginata per tempo può produrre gravi effetti sulla salute del nostro animale.

Inoltre, il Toelettatore, lavora con attrezzature professionali che difficilmente un privato riesce ad avere in casa, ritrovandosi cosi ad usare shampoo o balsamo che non rispettano il ph del cane, oppure asciugandolo con un semplice phon di casa si rischia di non asciugare bene la cute lasciando terreno fertile a parassiti. Inoltre l’umidità della cute porta la proliferazione di funghi ed altri batteri e, nei cani a pelo lungo, favorisce la formazione di nodi che spesso si tramutano in tosature drastiche per riportare la situazione a zero.

Un cane cucciolo andrebbe abituato fin da subito ad essere lavato.

Già a 3 o 4 mesi di età, non appena finito il ciclo vaccinale, si può prenotare un lavaggio cosi da abituare il cane ad essere maneggiato, e ad essere asciugato col Phon e con il soffiatore.

Quando il cane è cucciolo, e quindi è piccolo, molti pensano di fargli qualche bagnato in casa.. Il problema è che quando sarà adulto, sarà difficile farlo abituare alla toelettatura in quanto non è stato abituato al luogo ed alle attrezzature e probabilmente si agiterà. 

Pensate ad un Toelettatore che si ritrova a dover lavare un cane di grossa taglia e che non vuole in nessun modo collaborare rifiutandosi di farsi toccare.

Non sarà affatto semplice tranquillizzarlo e lavarlo rispetto ad un cane abituato perchè fa questo trattamento da quando è cucciolo e quindi lo prende come un momento di gioco e di rilassamento.

Quindi cari amici, dopo questi consigli sicuramente utili, non vi resta che chiamarci per prenotare un bel bagnetto per il vostro migliore amico, vedrete che sarà più contento e sicuramente accarezzarlo sarà un piacere..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 + 8 =